A distanza di quasi due giorni dal terremoto di magnitudo 7.0 che ha colpito l’Indonesia, un drone ha registrato le immagini di ciò che resta dell’isola di Lombok: interi quartieri distrutti, la moschea crollata e piegata su se stessa. Dall’isola è ancora in corso la fuga di turisti, mentre i morti accertati sono 105. Dalle macerie della moschea è stato tratto in salvo un uomo e secondo fonti locali ci sono ancora persone intrappolate.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Usa, le riforme di Trump non servono a niente

prev
Articolo Successivo

Friburgo, coppia tedesca vendeva il figlio ai pedofili sul dark web: condannati

next