Blitz del Ros contro i clan leccesi della Sacra corona unita: 33 gli arresti che i carabinieri stanno eseguendo nella provincia di Lecce nei confronti di esponenti di due gruppi criminali federati al clan “Tornese” di Monteroni. Nell’ordinanza di custodia cautelare, emessa dal gip su richiesta della procura distrettuale antimafia di Lecce, si contestano le accuse di associazione mafiosa, traffico di stupefacenti, estorsione, detenzione e porto abusivo di armi e altri reati aggravati dal metodo mafioso.

Il provvedimento restrittivo, riferiscono i militari del Ros, scaturisce da un’attività investigativa che ha ricostruito gli assetti organizzativi della frangia salentina della Sacra corona unita, le attività di narcotraffico e i tentativi di infiltrazione dei clan in alcuni settori economici del litorale di Gallipoli, in particolare quello ittico e del servizio di security presso i locali pubblici.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, accessibile a tutti.
Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte con idee, testimonianze e partecipazione.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Lecce, 2 arresti nel clan Coluccia: “Era un ‘organo giurisdizionale’ per problemi tra privati. Match comprati dal Galatina”

next