All’alba il neo sindaco Francesco Rucco, che a Vicenza riuniva il centrodestra con Lega, Forza Italia, Fratelli d’Italia e tre liste civiche, si è presentato davanti ai suoi sostenitori. L’avvocato vicentino ha vinto col 50,64% dei voti, portando via la città al centrosinistra, che la amministrava da due mandati (il candidato avversario, Otello Dalla Rosa, si è fermato al 45.87%). Quando le persone in strada hanno iniziato a urlare “Rucco sindaco”, il primo cittadino, con un sorriso, ha chiesto di abbassare i toni, considerato che le persone stavano ancora dormendo.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Amministrative 2018, i risultati in Veneto. La Lega riconquista Treviso e Vicenza. Pd umiliato, Fi sparita, M5s ridimensionato

next
Articolo Successivo

Amministrative, il ritorno di Scajola: a Imperia è il più votato. Al ballottaggio sfiderà l’uomo di Toti: “Modello patacca”

next