Nel giorno della festa dei 5 Stelle a Roma nella piazza di Bocca della verità, dopo il giuramento del governo M5s-Lega, resta la polemica legata alle parole del neo ministro leghista alla Famiglia, Lorenzo Fontana contro le famiglie arcobaleno (“Non esistono”, ha dichiarato in un’intervista”). Dai ministri M5s, però, c’è poca voglia di commentare le parole del neo collega di governo: “Non è il giorno delle polemiche”, tagliano corto Riccardo Fraccaro e Barbara Lezzi, ministri dei Rapporti con il Parlamento e del Sud. Al contrario, è il senatore Nicola Morra a prendere le distanze: “Riflessioni che fanno specie”, ha rivendicato. Seppur precisando: “Parlamento e Consiglio dei ministri sono gli organi a decidere, anche un ministro deve rispettare le leggi dello Stato. E mi pare che anche Salvini abbia giudicato le dichiarazioni di Fontana non felicissime”

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Governo Conte, di tedesco non c’è il contratto ma la Grosse Koalition

prev
Articolo Successivo

M5s, Di Maio chiama sul palco l’imprenditore Bramini: “Non fischiate, ora lo Stato siamo noi”

next