Grandi ospiti delle istituzioni, dell’economia, dello sport, dello spettacolo e della cultura, i principali broadcaster e media Italiani, importanti aziende: l’adesione ai valori inclusivi dei Diversity Media Awards si rinnova per il terzo anno consecutivo e amplifica la sua voce grazie al supporto delle testate e dei network televisivi italiani che trasmetteranno la serata in streaming per la prima volta a Rete Unificata (TRULive)sui propri canali web e social, dalle ore 20.30 il 23 maggio dal Teatro Vetra di Milano.

Paola Cortellesi, Immanuel Casto, Brunori Sas, Emilio Solfrizzi, Roberto Vecchioni, The Jackal, Andrea Delogu, Salvatore Esposito, Ghemon: sono solo alcuni tra i protagonisti dei Diversity Media Awards 2018, il charity show condotto da Fabio Canino e Diana Del Bufalo con Guglielmo Scilla, in arte Willwoosh, come inviato speciale, che vedrà premiati i personaggi e i contenuti media scelti dal voto popolare online su www.diversitylab.it.

Il claim dello show di quest’anno è This is me, dal titolo del brano tratto dalla colonna sonora del film The Greatest Showman, vero e proprio manifesto della diversità. Questo sono io, da intendersi come rivendicazione coraggiosa e orgogliosa della propria identità, qualunque essa sia.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Zuckerberg, Facebook e ludopatia: non tutte le sostanze si iniettano

next
Articolo Successivo

Giuseppe Conte, nel primo discorso tranquillizza i mercati. Ma essere europeista a prescindere non paga

next