Dopo che lo scorso gennaio si era paventata l’archiviazione del caso, oggi pare ci sia una nuova pista nel caso di Angelo Vassallo, il sindaco di Pollica ucciso nel 2010 mentre tornava a casa. Lo ha confermato anche il procuratore Cafiero De Raho, a capo della Direzione nazionale antimafia. “. “Dal 2010 non si è ancora arrivati all’identificazione dei responsabili” ha affermato a margine di un’iniziativa al San Carlo di Napoli, a cui hanno partecipato anche Dario Vassallo, il fratello del sindaco assassinato, il sindaco Luigi de Magistris. “Ma è anche vero che dal 2010 le indagini sono proseguite. Di fronte a determinati crimini non c’è mai la parola fine. Fino a che non si arriva all’identificazione degli autori. A chiedere giustizia è prima di tutto la famiglia Vassallo, che denuncia anche una “certa politica che ha remato contro la ricerca della verità”

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Ilva, Cassazione conferma la condanna per Fabio Riva: 6 anni e 3 mesi per associazione a delinquere e truffa

prev
Articolo Successivo

Favori in cambio di sesso, condannato a 11 anni ex magistrato Roberto Staffa

next