Marco Travaglio a Che tempo che fa di Fabio Fazio su Rai 1 sulla sentenza Stato – Mafia: “Sarà interessante leggere le motivazioni, perché una delle tesi della procura di Palermo è che Borsellino fu sacrificato sull’altare di quella trattativa. Del resto se lo Stato dichiara guerra alla Mafia, mentre la Mafia dichiara guerra allo Stato, e poi in segreto alcuni pezzi dello Stato, dell’arma dei Carabinieri, dei Servizi e della politica colludono con la mafia e si mettono d’accordo con i mafiosi, vanno a trattare con Vito Ciancimino perché faccia da intermediario con colui  che ha le mani insanguinate dalla strage di Capaci è chiaro che agli occhi dei mafiosi Borsellino diventa un ostacolo vivente, così come tutti i pezzi dello Stato che contrastavano la mafia”