Il team di Okeanos Explorer del Noa (National Oceanic and Atmospheric Administration), dedicato all’esplorazione e alla ricerca oceanica, sta scandagliando i fondali del Golfo del Messico. Durante le riprese i ricercatori si imbattono in strani pesci, stelle marine, granchi e anemoni, ma una creatura in particolare colpisce la loro attenzione: uno strano cefalopode color rosso sangue dall’aspetto quasi demoniaco. Alcuni hanno suggerito che si possa trattare di una specie di calamaro vampiro, ma i ricercatori continuano a classificarlo come “calamaro non identificato”, in attesa di raccogliere ulteriori dati

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Come ti salvo il cucciolo di megattera. La spiaggia si mobilita e la ‘piccolina’ riprende il largo tra gli applausi

next
Articolo Successivo

Se il cane guida si ‘approfitta’ della padrona non vedente. Sgamato mentre la trascina sempre nello stesso negozio

next