Luigi Necco, giornalista e storico volto di 90° minuto è morto all’ospedale Caldarelli di Napoli la scorsa notte a causa di una grave insufficienza respiratoria. Aveva 83 anni. “Addio al grande Luigi Necco. Per sempre nel cuore della famiglia Rai e di milioni di telespettatori che non lo dimenticheranno mai”, lo ha salutato su Twitter il responsabile del TgR Campania Antonello Perillo.

Giornalista dai molteplici interessi, aveva anche condotto la trasmissione L’Occhio del faraone nel settore dell’archeologia. Impegnato per qualche tempo anche in politica (fu consigliere comunale) rimase ferito in un agguato in Irpinia a opera di un sedicente pseudo tifoso dell’Avellino nei tempi in cui Necco in serie A seguiva anche i bianconverdi. Ha diretto l’Ente provinciale per il turismo e, negli ultimi anni, curava una trasmissione dal titolo L’emigrante sull’emittente Canale 9. Tanti i messaggi di cordoglio su Twitter.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Totti non si smentisce mai: così beffa il portiere sul campo di calcetto. La firma del capitano è inconfondibile

prev
Articolo Successivo

Champions League, dopo la Juve ecco la Roma: due italiane ai quarti dopo 11 anni. E Montella elimina Josè Mourinho

next