“Siamo i vincitori assoluti di queste elezioni”. Luigi Di Maio parla dal quartier generale del Movimento 5 stelle, poco dopo il discorso di Matteo Salvini e prima delle dimissioni di Matteo Renzi (annunciate, poi smentite e poi rimandate). E parla dando quasi per scontato che l’incarico di formare il governo sarà affidato al Movimento 5 stelle: “Siamo una forza politica che rappresenta l’intera nazione. Questo ci proietta inevitabilmente verso il governo. Vogliamo dare un governo all’Italia e siamo aperti al confronto con tutte le forze politiche. Oggi inizia la Terza Repubblica e sarà una Repubblica dei cittadini italiani”. Quindi il messaggio al Capo dello Stato: “Sono fiducioso che il presidente della Repubblica saprà guidare questo momento con autorevolezza e responsabilità. Sentiamo la responsabilità di dare un governo al Paese. Lo diciamo soprattutto agli investitori: noi questa responsabilità la sentiamo”.

Video di Alberto Sofia

“Grazie ai quasi 11 milioni di elettori. Grazie a chi ha permesso tutto questo, agli attivisti, ai militanti. “Il M5s triplica il numero dei parlamentari eletti. Ci sono intere regioni che sono andate al Movimento 5 stelle. Siamo primi in Liguria con il 30, in Emilia con il 27. Siamo primi nel Piemonte e nel Lazio. Siamo una forza politica che rappresenta l’intera nazione. Rappresentiamo tutto lo Stivale: dalla Valle d’Aosta alla Sicilia. Questo ci proietta inevitabilmente verso il governo. Sentiamo la responsabilità di dare un governo all’Italia. Sentiamo che le coalizioni oggi non hanno la forza di governare”. Il vero nodo della questione ora sarà come e con chi riuscire a trovare un accordo per ottenere l’incarico di governo: “Siamo aperti al confronto con tutte le forze politiche a partire dalle figure di garanzie che vorremo individuare per le presidenze delle due camere ma soprattutto per i temi che dovranno riguardare il programma di lavori”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

SALVIMAIO

di Andrea Scanzi 12€ Acquista
Articolo Precedente

Trionfo M5s, disastro Pd e il centrodestra conta i seggi: il commento di Peter Gomez. Segui la diretta

next
Articolo Successivo

Elezioni 2018, Salvini: “Incontrerò anche Boldrini, anche se siamo universi lontani”

next