Luigi Di Maio si è presentato al Quirinale dove ha visto il segretario generale Ugo Zampetti. Il leader M5s ha chiesto un incontro per preannunciare l’invio di una lista di possibili ministri da sottoporre al presidente della Repubblica in caso di vittoria elettorale dei 5 stelle. La squadra di governo, come rivelato nelle scorse ore, è quasi chiusa e si attendono le ultime conferme. Di Maio dall’inizio della campagna elettorale ha promesso che avrebbe rivelato la lista prima delle elezioni per “distinguersi dagli altri partiti”. Si tratta di uno schema puramente informale del quale il Capo dello Stato, stando alle norme, non deve essere informato preventivamente. Ma il leader M5s ci tiene a mostrare a Mattarella la “serietà” del progetto per puntare a ricevere l’incarico la sera delle elezioni anche se il Movimento non raggiungerà la soglia del 40 per cento.

La visita mattutina al Quirinale è stata confermata dallo stesso Di Maio su Facebook. “Oggi”, ha detto, “sono stato al Quirinale su mia richiesta per cortesia istituzionale perché, come tutti sapete, è il presidente della Repubblica che ha la prerogativa di nominare i ministri su proposta del presidente del Consiglio incaricato. Per questa ragione ho ritenuto doveroso informare il Quirinale che noi la prossima settimana faremo una proposta di squadra di governo al presidente delle Repubblica e saranno le persone giuste al posto giusto”.

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

SALVIMAIO

di Andrea Scanzi 12€ Acquista
Articolo Precedente

Elezioni, lo sfottò di Sgarbi contro i 5 Stelle. Il video dal gabinetto: “Di Maio? partecipa, scegli, caga”

next