La Società Editoriale Il Fatto comunica che il giorno 14 febbraio presso lo studio notarile Paone si è chiusa l’operazione di acquisizione di azioni proprie da parte dell’editoriale. L’azionista Grafica Veneta, rappresentata dall’amministratore delegato Giorgio Bertan,  ha infatti ceduto la propria quota del 4% alla Società Editoriale Il Fatto, rappresentata dall’amministratore delegato Cinzia Monteverdi. L’uscita di Grafica Veneta è da ricondurre alla recente candidatura politica di Fabio Franceschi. L’operazione si è chiusa di comune accordo tra le parti in quanto entrambe hanno ritenuto le rispettive posizioni difficilmente conciliabili. La candidatura politica, in qualsiasi partito, di un azionista della Società Editoriale non è compatibile con i principi fondamentali di libertà d’informazione ai quali Il Fatto Quotidiano si ispira fin dalla nascita. Ugualmente per il Presidente di Grafica Veneta, Fabio Franceschi, era opportuno portare a compimento l’uscita dall’Editoriale per consentirgli di proseguire il proprio percorso politico senza conflittualità alcuna e nel pieno e reciproco rispetto delle scelte ed opinioni. I tempi e modi nei quali è stato possibile completare l’uscita dalla compagine sociale di Grafica Veneta hanno dato ulteriore conferma degli ottimi e corretti rapporti instaurati negli anni fra le aziende e le persone che le dirigono. Cinzia Monteverdi tiene infine a precisare che l’uscita di Grafica Veneta non modifica i rapporti di collaborazione tra le parti, essendo l’azionista cedente nota impresa leader nel settore della stampa e della rilegatura e ad oggi fornitore della Editoriale Il Fatto per la stampa dei libri con marchio Paper First. Grafica Veneta dunque continuerà ad  essere un valido fornitore per l’alta qualità dei servizi offerti sempre dimostrata.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Comunicato – Un azionista di minoranza dell’Editoriale Il Fatto si candida con Forza Italia: lascerà l’azienda

prev
Articolo Successivo

Ilfattoquotidiano.it, Agcom: aggirato il divieto di diffondere sondaggi elettorali

next