Il trattore di domani? E’ quello che si autoalimenta con l’energia prodotta dagli stessi terreni dove è impegnato, come il nuovo concept della CNH New Holland che vedete nelle foto qui sopra. Si tratta di un mezzo che usa come propellente non i tradizionali combustibili fossili bensì il metano ricavato da prodotti di scarto dell’agricoltura e reflui. Un circolo virtuoso, oltretutto, che consente alle aziende agricole di essere parzialmente indipendenti dal punto di vista energetico, anche perché il gas può essere impiegato anche per il riscaldamento e l’elettricità. Il prototipo in questione è equipaggiato con un motore FPT Industrial da 180 cavalli, con un serbatoio (che si rifornisce come quelli normali) studiato appositamente per ospitare il biometano necessario a spingere il mezzo per una giornata intera di lavoro. Biometano che si ottiene da colture energetiche, scarti di prodotti agricoli e altri rifiuti, con una percentuale di CO2 praticamente prossima allo zero. Dentro l’abitacolo, una messe di dotazioni high-tech: dal triplice display al joystick per comandare il caricatore frontale, fino ai comandi vocali, passando per l’interfaccia con lo smartphone.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

San Valentino, c’è chi regala una McLaren 570S rosso fiammante… – FOTO

next
Articolo Successivo

Fiat 500, quando la più amata dagli italiani diventa un profumo – FOTO

next