È vero che la proposta di Piero Grasso di abolire le tasse universitarie favorirebbe i più ricchi come va dicendo il Pd? E ancora, è vero, come dicono tutti i “giornaloni” che Virginia Raggi ha chiesto il rito immediato per allungare i tempi del processo per falso allo scopo di oltrepassare il 4 marzo, data delle elezioni? E poi, davvero Fabio Fazio e Bruno Vespa sono vittime di un nuovo editto bulgaro ordito dai 5Stelle per eliminarli dalla televisione pubblica nei 45 giorni previsti dalla legge sulla par condicio? Infine, ha fatto bene Le Monde a scusarsi con Silvio Berlusconi per aver scritto, nel 2015 e nel 2017, due articoli sui legami con la mafia intrattenuti dal Cavaliere? Questi i quattro temi su cui si concentra Marco Travaglio, questa settimana, nel decimo appuntamento di Balle Spaziali, il format disponibile in abbonamento sul sito e sulla app di Loft.

Su piattaforma e app di Loft sono disponibili, sempre in abbonamento, anche le nove puntate delle scorse settimane che toccano tutti gli argomenti caldi del dibattito politico: si parte dal Rosatellum, si passa alle elezioni siciliane e al caso di Ostia; dal ritorno sulla scena politica di Silvio Berlusconi, alla sconfitta della candidatura europea di Milano come sede dell’Agenzia del Farmaco; si parla delle molestie nel mondo del cinema, delle dichiarazioni del fondatore di Repubblica, Eugenio Scalfari, a favore di Berlusconi nonostante le 60 leggi vergogna che i suoi governi ci hanno lasciato in eredità, del crac di Banca Etruria; dei vitalizi mai tagliati e del battàge di tv e giornali a favore della scarcerazione del condannato per mafia Marcello Dell’Utri; della tassa sulle buste di plastica che favorisce un’impresa vicina a Matteo Renzi, delle finte missioni istituzionali di Maria Elena Boschi; dell’ossessione dei media per Virginia Raggi e del bavaglio sulle intercettazioni voluto dal ministro Andrea Orlando. Il tutto passato al microscopio da Marco Travaglio.