È iniziato lo sciopero dei i lavoratori delle aziende di trasporto. Sono a rischio aerei, treni, navi e trasporto pubblico locale, soprattutto in mattinata. Hanno aderito all’astensione dal lavoro i sindacati Cub, Sgb, Usi-Cobas, Usi-Ait e Slai Cobas, per protestare contro privatizzazioni e liberalizzazioni del settore. L’agitazione durerà 4 ore.

Gli orari dello sciopero dei mezzi pubblici
Varieranno di città in città gli orari di astensione dal lavoro dei dipendenti delle società di trasporto pubblico locale. A Roma, i mezzi Atac potrebbero subire ritardi dalle 9 alle 13. A Milano, invece, lo sciopero dei dipendenti Atm potrebbe causare disagi sulle linee di bus, tram e metropolitana tra le 9 e le 13. Mentre a Torino l’agitazione dei lavoratori della Gtt è prevista dalle 15 alle 19 per i mezzi urbani e suburbani e dalle 16 alle 20 per la linea della metropolitana. I collegamenti extraurbani torinesi si fermeranno invece dalle 10.30 alle 14.30. Dalle 18 al termine del servizio, stop alle le linee di servizio ferroviario Pont-Rivarolo-Chieri e Torino-Aeroporto-Ceres.

Gli orari dello sciopero dei treni, aerei e navi
Le Frecce di Trenitalia, come comunicato dall’azienda, non subiranno ritardi o cancellazioni. Le ripercussioni sulle altre tratte saranno “molto limitate” dalle 9 alle 13. Trenord ha invece garantito le fasce orarie più “calde” per i pendolari. Si ferma anche il personale di Italo, dalle 9 alle 13. A rischio anche il trasporto aereo dalle 10 alle 14 e quello marittimo dalle 9 alle 13.