“Mi dispiace. Non ne sapevo nulla e l’ho appreso dalle agenzie” Matteo Richetti, deputato e portavoce nazionale del Partito Democratico, commenta a caldo la decisione del Presidente del Senato, Pietro Grasso di lasciare il gruppo Pd del Senato. Richetti nega collegamenti con le fiduce a raffica, poste dal Governo e condivise, se non proposte dal Pd al Presidente del Consiglio Paolo Gentiloni (come sostenuto dal Presidente emerito Giorgio Napolitano) sul ‘Rosatellum Bis’: “Bisogna chiedere a lui le ragioni di questa decisione – e conclude – mi dispiace per la decisione di Grasso, come anche quando va via l’ultimo militante di Roccamalatina in provincia di Modena”

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Grasso lascia il gruppo Pd, le parole di ieri in Aula: “A volte è più difficile restare che una fuga vigliacca”

next
Articolo Successivo

Paestum, Renzi diventa don Matteo. Ecco il video della predica-comizio dall’altare della basilica

next