“Abbiamo dato un primo via libera all’impianto proposto dal Pd che prevede un sistema misto a prevalenza proporzionale ma con una quota maggioritaria centrata su collegi uninominali. Aspettiamo di vedere il testo, ma le basi per trovare un accordo ci sono: la miglior legge è quella che un po’ scontenta tutti”. Lo ha detto il capogruppo di Forza Italia alla Camera, Renato Brunetta, parlando con i cronisti a Montecitorio. “La legge scontenta troppo il M5s? Loro vogliono condannarsi all’isolamento, il non coalizzarsi è scelta loro nessuno li obbliga. Il sistema non garantisce governabilità? Io sostengo il contrario, visto che col mix proporzionale e maggioritario è possibile arrivare alla metà più uno sia dei deputati che dei senatori”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Legge elettorale, Pisapia: “Rosatellum bis è proposta peggiorativa. Renzi faccia le primarie di coalizione”

next
Articolo Successivo

M5S, dopo la scelta (obbligata) di Di Maio ripartire da Rimini e dalla giustizia

next