Il Pd chiede nell’Aula della Camera il rinvio in commissione della legge elettorale. Sulla richiesta deve esprimersi l’Assemblea di Montecitorio con un voto. Lo ha chiesto nell’Aula della Camera il capogruppo del Pd Ettore Rosato. “Il Pd ha subito un tradimento – ha attaccato Rosato – e anche tra avversari non ci si tradisce”, anche perché “il Pd è il partito che ha fatto il sacrificio maggiore, rinunciando al maggioritario”. Dopo un insulto partito dai banchi di M5s (“tu non ce l’hai la coscienza”) gli animi si sono accesi e alla fine Rosato ha concluso: “voi tornerete in Parlamento, come noi ci torneremo; ma ci tornerete da opposizione, perché avete tradito le aspettative dei vostri elettori che si attendevano da voi che avreste approvato una legge elettorale”. “Se non c’è stata la maggioranza nessuno dica che è colpa del M5S, che conta 80 deputati. L’accusa torna al mittente. Per noi la legge va avanti, se si blocca la colpa è del Pd. Voi non siete in grado di tenere il partito”. Lo ha detto il deputato M5S Danilo Toninelli, intervenendo in aula dove è in corso l’esame della legge elettorale

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Legge elettorale, salta tutto e il verdiniano D’Anna (Ala) non si trattiene. “Morte del pateracchio con grillini e leghisti”

prev
Articolo Successivo

Legge elettorale, assenze Pd decisive per il ko in Aula. E il voto non è una sorpresa: la modifica la voleva anche il M5s

next