“Non vi sono indagini in corso sulle Ong in quanto tali, ma solo l’inchiesta della procura di Trapani concernente le singole persone impegnate all’interno delle operazioni. Questa commissione, dopo aver ascoltato i magistrati ha sollecitato unanimemente la magistratura ad approfondire tutti gli elementi di indagine che si riterranno necessari e rafforzare anche gli strumenti di indagine”. Così Nicola Latorre, presidente della Commissione Difesa del Senato, illustrando la relazione conclusiva dell’indagine conoscitiva sul contributo dei militari italiani al controllo dei flussi migratori che interessano la rotta del Mediterraneo e sull’impatto delle attività delle Ong, che ha visto il voto unanime di tutti i gruppi parlamentari. La Commissione ora propone che la Guardia costiera assuma il coordinamento effettivo delle presenze in mare e non solo nella fase di salvataggio, che gli equipaggi delle Ong siano certificati e riconoscibili e che i finanziamenti delle Organizzazioni Non Governative siano trasparenti, “ma non c’è nessun complotto delle Ong, nessun legame accertato tra queste ed i trafficanti” ribadisce Latorre.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Consip, Renzi: “Dico tutto sulla telefonata con mio papà”. Ma tace su “la verità che non hai detto a Luca”

next
Articolo Successivo

Consip, Renzi: “Un partito fondato da un pregiudicato viene a farci la lezione sulla moralità”

next