La prima legge italiana che regola la canapa industriale è entrata in vigore il 16 gennaio con una proposta che aveva visto come prima firmataria l’onorevole Loredana Lupo del M5S e ieri lo stesso Movimento ha patrocinato un corso di coltivazione di canapa. E’ successo al 420 Hemp Fest di Milano, evento nato sulla scia della giornata americana dedicata alla marijuana, che ha creato una rassegna degli utilizzi di questa pianta accanto a dibattiti, conferenze, musica e cibo, naturalmente a base di canapa.

Grande affluenza di pubblico nella location del Lambretto Studios nonostante le polemiche scatenate da Forza Italia e dalla Lega Nord: “Credo che siano polemiche sterili”, ha sottolineato Giuseppe L’Abbate, il parlamentare del M5S che ha introdotto il corso tenuto dal primo ricercatore del Crea-Cin di Rovigo Giampaolo Grassi, spiegando che: “Sono eventi per fare informazione e per far sapere ai cittadini quali sono le potenzialità di questa pianta”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Fake News, Moretti (Pd): “Raggi? A Roma morto un bimbo morso da un topo”. Falso, ma nessuno la smentisce

prev
Articolo Successivo

Non solo l’inglese. Virginia Raggi (invitata a Madrid) sfoggia uno spagnolo impeccabile

next