“Non ho molto capito la mossa di Mdp che dice di sospendere le deleghe, un fatto molto originale, non so cosa ne pensi il Presidente della Repubblica”. Lo ha detto il leader di Possibile, Pippo Civati, alla vigilia del voto al Senato sulla mozione di sfiducia del ministro dello Sport Luca Lotti, presentata dal Movimento 5 stelle. “Si esce dal Pd  – ha aggiunto Civati – sulla base di ragioni politiche legate al congresso e però si continua a votare il governo Gentiloni, anzi gli scissionisti dell’ultima ora sono anche i protettori del governo Gentiloni“.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Salvini contro tutti: “Giornalisti? La peggiore razza. Tribunali? Da raddrizzare. Bossi? Ha nostalgia delle cene di Arcore”

next
Articolo Successivo

Consip, la sfiducia al ministro Lotti. Da Mancuso a Boschi: storia della mozione “inventata” per Andreotti (e Sindona)

next