‘”I romanisti si sono arrabbiati? Non me ne importa nulla. Il Totti che vuole lo stadio non è uno sportivo è un amico dei delinquenti”. È un fiume in piena Vittorio Sgarbi, che questa mattina ha parlato ai microfoni di ECG Regione su Radio Cusano campus, scagliandosi soprattutto contro le dichiarazioni del giocatore romanista Francesco Totti, favorevole alla costruzione dello stadio.  “Roma non può essere distrutta dagli speculatori, chi è d’accordo con Totti non è romanista, non è romano, ma è un barbaro americano”. Sgarbi è ritornato ad attaccare Virginia Raggi paragonandola alla collega di Torino. “Chiara Appendino? E’ una Virginia Raggi riuscita. E’ una patata non bollita e neanche bollente. E’ una patata buona, saporita, gentile, interessante. Io sono per la liberalizzazione delle droghe pesanti, di quelle leggere non me ne frega niente. L’idea di prendere una droga è la prova di una mente ottenebrata, a questo punto tanto vale legittimare le droghe pesanti, così c’è una più rapida eliminazione dei coglioni.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

I nuovi Re di Roma

di Il Fatto Quotidiano 6.50€ Acquista
Articolo Precedente

Sondaggi, il Pd è il primo partito (ma senza scissione). E 3 suoi elettori su 4 non vogliono la spaccatura

next
Articolo Successivo

Milano, l’assessora Cocco cede e pubblica i redditi: 224mila euro, azioni Microsoft per 38mila dollari e tre immobili

next