All’Università Cattolica di Milano per una “lezione di diritto” sulla riforma costituzionale di fronte alle matricole del corso di istituzioni di diritto privato del rettore Franco Anelli, il premier Matteo Renzi ha risposto alle domande degli studenti. “Non è vero che i nuovi senatori non li elegge nessuno”. E spiega: “Quanto alla loro rappresentatività, sarà più rappresentativa come senatrice la sindaca Raggi o la sindaca Appendino, che hanno preso centinaia di migliaia di voti, di un senatore del M5s eletto con cento click sul blog?”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

“Renzi, cos’è per lei la democrazia?”. La domanda della matricola e la risposta “col cuore in mano”

next
Articolo Successivo

Referendum, Gentiloni: “In Europa sono tutti preoccupati, il mondo ci guarda, serve grande senso di responsabilità”

next