Tra il 5 e il 10 settembre l’esercito russo ha messo in scena una imponente esercitazione militare a cui hanno preso parte 120 mila uomini. Alle fasi principali delle manovre ha assistito il ministro della Difesa russo, Sergej Shoigu, giunto appositamente in Crimea. Durante le esercitazioni, i gruppi congiunti dovranno respingere gli attacchi di ipotetici nemici al poligono di Opuk, nel Distretto militare meridionale. Le esercitazioni militari “Caucaso 2016” si sono svolte sotto il comando del capo di Stato maggiore delle Forze armate russe Valerj Gerasimov

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Regeni, pm del Cairo: “Video della metro non consegnati per ostacoli tecnici”

next
Articolo Successivo

11 settembre, Al Qaida “celebra” i 15 anni dagli attacchi: “Colpire America e alleati”

next