Alla kermesse del Pd nella città etnea l’evento clou è stato il dibattito fra il ministro degli Esteri Paolo Gentiloni e l’ex premier Massimo D’Alema dedicato alla riforma della Costituzione. E l’esponente del governo non ha avuto vita facile nel perorare il sì al referendum perché la maggioranza del pubblico ha patteggiato apertamente per D’Alema e per le ragioni del no al ddl Boschi. Così fra siparietti e battute ispide sia Gentiloni che il moderatore Claudio Cerasa, direttore de Il Foglio, non hanno avuto vita facile e l’ex segretario dei Ds ha potuto dilagare: “Siamo in contesto in cui sono io a garantire la sua tranquillità e non il contrario”

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Metro C Roma, fermare lavori a S. Giovanni? Comitati divisi: “Sì, rischi idrogeologici”. “No, serve”

prev
Articolo Successivo

Maranello, vertice fra Renzi e Merkel nella sede della Ferrari

next