Alla kermesse del Pd nella città etnea l’evento clou è stato il dibattito fra il ministro degli Esteri Paolo Gentiloni e l’ex premier Massimo D’Alema dedicato alla riforma della Costituzione. E l’esponente del governo non ha avuto vita facile nel perorare il sì al referendum perché la maggioranza del pubblico ha patteggiato apertamente per D’Alema e per le ragioni del no al ddl Boschi. Così fra siparietti e battute ispide sia Gentiloni che il moderatore Claudio Cerasa, direttore de Il Foglio, non hanno avuto vita facile e l’ex segretario dei Ds ha potuto dilagare: “Siamo in contesto in cui sono io a garantire la sua tranquillità e non il contrario”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Metro C Roma, fermare lavori a S. Giovanni? Comitati divisi: “Sì, rischi idrogeologici”. “No, serve”

next
Articolo Successivo

Maranello, vertice fra Renzi e Merkel nella sede della Ferrari

next