Un passaggio e una promessa. Protagonisti di questa storia sono due poliziotti e un signore di 93 anni che non ricordava più la strada per tornare a casa. E’ successo a Cinisello Balsamo, alle porte di Milano, dove intorno alle dieci di mattina il titolare di un bar di piazza Gramsci ha chiesto l’intervento della polizia per aiutare l’anziano.

Una volta arrivati, gli agenti si sono accertati che il signore non avesse bisogno di cure mediche. Poi hanno accettato la sua richiesta di accompagnarlo a casa e di scambiare due parole per fargli un po’ di compagnia visto che è vedovo. Fatto salire a bordo della vettura di servizio al posto del capo pattuglia, tra gli applausi dei clienti del bar, i poliziotti hanno controllato l’indirizzo sui documenti del signore e lo hanno accompagnato fino a casa con la promessa di andare a trovarlo di tanto in tanto.

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

×
Articolo Precedente

Savona, distruggono l’opera dello scultore Morando (e lui deve pagare i danni)

prev
Articolo Successivo

Dedica al boss sulla mongolfiera, per il sindaco è un complotto: “Chi ha diffuso la foto si scusi. Valenzano non è mafiosa”

next