Due agenti di polizia di Austin nel Texas (Usa) sono sotto inchiesta dopo che la rete televisiva KVUE-TV ha acquisito e trasmesso il filmato che mostra l’arresto violento per eccesso di velocità della 26enne di colore Breaion King, insegnante di scuola elementare. I fatti risalgono al 15 giugno del 2015. La donna era alla guida della sua auto e dopo aver sorpassato una pattuglia in servizio, viene seguita per alcune centinaia di metri, poi la donna entra nel parcheggio di un ristorante e scende dalla macchina. A quel punto l’agente Bryan Richter la invita a rientrare nell’abitacolo e a mostrare i documenti. La donna esegue, chiedendo però i motivi motivi. Nasce un diverbio tra l’agente e la King, la ragazza viene trascinata fuori, sbattuta per terra e ammanettata. Il filmato girato anche all’interno dell’automobile della polizia, ha rivelato alcune affermazioni razziste da parte degli agenti nei confronti della giovane insegnante. Il capo della polizia ha deplorato l’atteggiamento degli agenti i quali, e dopo aver visionato il filmato, sono adesso sotto inchiesta e rimossi dal servizio in attesa del processo

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Corte europea dei diritti dell’uomo: il problema di Francia, Turchia e Uk è che funziona benissimo

next
Articolo Successivo

Terrorismo, la pace tra Israele e Palestina toglierebbe forza alla demagogia Isis

next