“Quanto sta accadendo oggi in Turchia sembra lontano dallo Stato di diritto”, anzi appare proprio “un golpe civile“. Ha parlato così la Presidente della Camera Laura Boldrini, intervistata da Rainews24, su quanto sta avvenendo a Istanbul dopo il tentato colpo di Stato dei militari e la reazione di Erdogan. Dopo aver espresso “solidarietà” e “vicinanza” al popolo turco Boldrini ha chiarito che l’Europa “dovrà essere pronta per accogliere rifugiati turchi“.

“L’Unione europea non deve fare accordi al ribasso“, non “con paesi che non rispettano lo Stato di diritto”. “Aver trattato con la Turchia sui migranti è stato un errore perché quel Paese non aveva i requisiti civili. E’ stato un derogare ai propri principi e alla propria autorevolezza. Quello che si sarebbe dovuto garantire ai migranti non viene infatti garantito neanche più ai propri cittadini” ha commentato la Presidente.

“Ora serve un’azione collettiva della Ue a difesa dei diritti”.”Non è possibile che si deroghi ai diritti e ai principi fondamentali, che fanno dell’Europa il continente dei diritti umani, per affrontare un’emergenza”, ha concluso Boldrini che dal 1998 al 2012 ha ricoperto l’incarico di portavoce dell’Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati per il Sud Europa. “Se cediamo – ha osservato – loro hanno già vinto perché siamo stati noi a derogare ai nostri principi”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

M5s, vertice su statuto: verso il passaggio di proprietà del logo ai parlamentari

next
Articolo Successivo

Virginia Raggi, programma M5s per Roma: trasparenza appalti, riforma trasporti e no Olimpiadi 2024

next