L’aeronautica militare indiana ha perso il contatto con un proprio aereo da trasporto con 29 persone a bordo. Il portavoce del ministero della Difesa del Paese, Nitin Wakanker, ha detto che il velivolo – un Antonov An-32 – è decollato da Chennai (sud) alle 8:30 di oggi (ora locale) e sarebbe dovuto arrivare a Port Blair tre ore più tardi. Sono in corso le ricerche con unità dell’aeronautica militare, della marina e della guardia costiera.

Il Fatto Internazionale - Le notizie internazionali dalle principali capitali e il dossier di Mediapart

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Elezioni Usa 2016, ecco il popolo di Trump: tra cappelli e fantasia

next
Articolo Successivo

Corte europea dei diritti dell’uomo: il problema di Francia, Turchia e Uk è che funziona benissimo

next