“Vergognatevi! Vergognatevi” urlano dalla folla contro Manuel Valls, il primo ministro francese, e i rappresentanti istituzionali presenti, sulla Promenades des Anglais, per osservare il minuto di silenzio in memoria delle vittime della mattanza di giovedì sera. Uno dei contestatori scoppia in lacrime. Non vuole parlare con le telecamere, ma ci dice “tra i morti c’era un amico. È colpa loro, dei politici”. Anche mentre Valls lascia la piazza in molti inveiscono contro di lui, ma i fischi si trasformano in applausi quando sfilano i pompieri e tutti i soccorritori che hanno lavorato la notte del 14 luglio  di Cosimo Caridi

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L'abbiamo deciso perchè siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un'informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Turchia, Mogherini avverte Erdogan: “Niente Ue per paesi che applicano la pena di morte”

next
Articolo Successivo

Turchia, Erdogan e l’utilità di un golpe fallito

next