Dichiarazioni del presidente del Consiglio Matteo Renzi sull’attacco terroristico a Dacca, già rivendicato dall’Isis, dove gli italiani morti potrebbero arrivare a dieci. “Ci uniamo alle lacrime delle famiglie di Dacca e in particolare a quelle delle famiglie dei nostri connazionali”, ha detto Renzi da Palazzo Chigi, annunciando che un aereo della presidenza del Consiglio sta per partire per il Bangladesh. “E’ il momento che l’Italia tutta unita dia un senso di grande determinazione di grande decisione: l’Italia non arretra davanti alla follia di chi vuole disintegrare la vita quotidiana, gli italiani sono colpiti ma non piegati”

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Italicum e referendum, la democrazia renziana tra manovre e baratti

prev
Articolo Successivo

Tav, Delrio: “Taglio di linee nuove per 60 km, risparmi per 2,6 miliardi”. Di Maio: “Ci copiano”. Pd: “Lavoro di un anno”

next