Durante il ‘Question Time‘ alla Camera dei deputati, Sinistra Italiana chiede al ministro per le Riforme Costituzionali, Maria Elena Boschi (Pd), quanti saranno i risparmi effettivi che si otterranno con la riforma della Costituzione. La Boschi parte con una puntualizzazione: “Il governo si sforza costantemente di discutere della riforma del merito”, poi snocciola alcune cifre sui risparmi immediati: “Con il taglio del 33% delle indennità e rimborsi dei senatori avremo un risparmio di 80 milioni l’anno, a cui si aggiungono circa 70 milioni l’anno per il funzionamento delle Commissioni, per esempio, d’inchiesta, per la riduzione dei rimborsi ai gruppi parlamentari al Senato, a questo vanno aggiunti una progressiva riduzione dei funzionari che saranno necessari grazie al ruolo unico e all’unificazione di Camera e Senato per la gestione del personale”. Il ministro poi aggiunge: “Dal superamento delle province il risparmio è di 320 milioni l’anno e di 20 milioni dalla soppressione del Cnel“. Per il ministro delle Riforme, oltre un risparmio immediato, c’è “da chiedersi quanto Pil in più produrrà il Paese – e sottolinea -. Fondo Monetario Internazionale, Ocse e Unione Europea indicano nei prossimi dieci anni una crescita dello 0,6% grazie alle nostre riforme”. Stefano Quaranta (SI) replica: “Ora si capisce che il vero mandante di questa riforma: non sono i cittadini italiani, ma le organizzazioni internazionali come il Fondo Monetario; la signora Merkel e l’Europa delle tecnocrazie – e conclude rivolto alla Boschi – nella sua descrizione dei risparmi, in larga parte solamente teorici, smentisce quanto dice il presidente del Consiglio, che parla di un miliardo di risparmi”

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Olimpiadi a Roma, Lombardi (M5S): “Totti stavolta ha sbagliato cucchiaio”

next
Articolo Successivo

Pisapia spendaccione tra i sindaci: viaggio oltre la soglia dei rimborsi (ma niente scontrini). Più sobri Fassino-De Magistris

next