Direttamente dal Canada, con scalo a Francoforte, è arrivato alla Malpensa il campione italiano di sci di fondo Federico Pellegrino, che ha vinto la Coppa del Mondo sprint di fondo. E’ la prima volta che accade che un atleta non originario dei paesi nordici vince questa specialità in diciassette edizioni della competizione. All’aeroporto, Pellegrino è stato ricevuto dal presidente federale Flavio Roda, dal presidente del Coni regionale, l’ex iridato della canoa Oreste Perri in rappresentanza del capo dello sport Giovanni Malagò, dall’ex dt Sandro Vanoi.”E’ un risultato raggiunto da un ragazzo di 25 anni – ha commentato il valdostano – con tanta voglia di allenarsi e seguito dalle persone giuste sia nella vita privata che in quella professionale”. E una volta sul podio si è rivelato anche un abile cantante, perché ha dovuto cantare da solo l’inno nazionale senza accompagnamento musicale, visto che gli organizzatori non avevano previsto la presenza di un italiano. Guarda il video del “nuovo re dello sci italiano” che festeggia la vittoria e viene accolto come un eroe alla Malpensa.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Viareggio Cup 2016: tra i campioncini Inter e Juve le favorite

prev
Articolo Successivo

St Moritz, Peter Fill nella storia: è il primo italiano a vincere la Coppa del Mondo di discesa libera

next