Semi di mimose per le lavoratrici donne. Virginia Raggi, candidato sindaco di Roma per il M5s, aderisce all’iniziative dell’Unione sindacale di base (Usb) ‘Pianta la dignità’ a via dei Condotti, a due passi da piazza di Spagna, una manifestazione per la festa dell’8 marzo lungo la strada dello shopping di lusso della Capitale. “Dobbiamo ricordarci delle donne non solo oggi, ma 365 giorni all’anno”, afferma la donna in corsa per il Campidoglio. La sua ricetta per un’effettiva parità tra i generi? “Più stato sociale, più vivibilità per tutti ma soprattutto per le donne, dobbiamo riconciliare la vita lavorativa con la vita familiare, con asili nido, centri per anziani in modo che il peso del welfare non sia sulle spalle solo della popolazione femminile”. “Oggi le donne sono sottopagate rispetto agli uomini, hanno difficoltà a trovare lavoro e nel Sud questa situazione è endemica: vorrei una Roma a dimensione delle donne”, aggiunge. “Oggi siamo nella via più chic perché dietro queste vetrine lussuose si nasconde lavoro sottopagato, sfruttamento come negli altri negozi commerciali, e le addette alle vendite sono soprattutto donne”, spiega il sindacalista dell’usb Francesco Iacovone

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Primarie Roma, Raggi (M5s): ‘Democrazia Pd? Voti comprati e facce imposte. Giachetti si ritiri’

prev
Articolo Successivo

Primarie Pd Napoli, Di Maio (M5s): “Elettori si ribellino e Renzi annulli le votazioni”

next