Multa di 2 milioni per Telecom Italia, accusata dall’Agcom di non aver rispettato la diffida dell’Autorità, relativa all’operazione con cui lo scorso primo maggio la società ha spostato una parte consistente della propria clientela residenziale di rete fissa verso nuove condizioni contrattuali ed economiche. E, in particolare, per aver spinto gli utenti a consumo con contratto a 19 euro al mese verso la tariffa flat di 29 euro al mese (canone incluso). Per Agcom l’offerta a 19 euro è da tutelare perché rientra nel servizio universale. La multa arriva dopo una diffida dell’autorità impartita con la delibera del 22 aprile 2015. Con la diffida l’autorità voleva assicurare “un’informazione esaustiva” e garantire il diritto di scelta dell’utente. Secondo l’Agcom, “gli approfondimenti istruttori hanno mostrato che le informazioni fornite non si sono rivelate del tutto corrette e adeguate”. L’Autorità si è inoltre riservata la decisione di avviare, con distinto procedimento, “le iniziative più opportune ad assicurare condizioni tecniche ed economiche di offerta dei servizi ricompresi nel servizio universale coerenti con gli obblighi ricadenti sull’impresa designata”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Popolare di Vicenza, a picco la banca, non gli stipendi dei vertici. Verso inchiesta anche per associazione a delinquere

prev
Articolo Successivo

Caltagirone Editore, poligrafici di tutte le testate del gruppo in sciopero per tre giorni

next