Il contratto di sponsorizzazione che lega dagli anni ’90 l’Inter e la Pirelli non è scontato che venga rinnovato a fine stagione. A dirlo è direttamente Marco Tronchetti Provera, amministratore delegato del gruppo industriale ora di proprietà di ChemChina, intervistato dai giornalisti dopo l’accordo di competitività firmato oggi nel palazzo della Fondazione Pirelli con Regione Lombardia del presidente Roberto Maroni.

“L’Inter è una squadra importante, noi abbiamo un percorso chiaro e quindi ci auguriamo che tutto vada avanti, dopo vent’anni di collaborazione positiva – ha detto Tronchetti Provera – ma (l’accordo, ndr) dipende anche dalle condizioni corrette” presentate dalla società nerazzurra del patron indonesiano Erik Thohir. Quando una giornalista gli ha poi chiesto se il nuovo contratto possa essere firmato a giugno 2016 anche se l’Inter non dovesse qualificarsi alla prossima Champions League, l’ad di Pirelli nicchia e non si sbilancia.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

prev
Articolo Successivo

Serie A, giovani calciatori e studenti: ecco il progetto contro l’abbandono scolastico

next