Lo spettacolo organizzato dalla Red Bull la settimana scorsa sulle piste di Kitzbühel ha avuto una grande eco: il pilota del team Toro Rosso Max Verstappen si è esibito a bordo della sua monoposto, equipaggiata con le catene, di fronte a un pubblico di 3.500 persone, e le immagini spettacolari di una vettura da 800 CV che si arrampica urlando sulle piste austriache hanno fatto il giro del web. Peccato che la Red Bull non avesse chiesto alle autorità preposte alla protezione ambientale il permesso di scorrazzare indisturbata sulla neve della Coppa del mondo di sci, come riporta il giornale locale Tiroler Tageszeitung, secondo il quale l’azienda rischia ora fino a 30.000 euro di multa.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Obama al Salone di Detroit, “Fu giusto salvare l’industria auto dalla bancarotta”

next
Articolo Successivo

Aston Martin DB10, la specialissima auto di James Bond in Spectre va all’asta

next