In occasione della presentazione dell’ultimo romanzo di Dario Fo (Razza di Zingaro, ed. Chiarelettere), non è mancata l’occasione di parlare di attualità e di politica. In particolare sul tema delle elezioni amministrative della prossima primavera, il premio Nobel si è portato le mano al volto e ha spiegato: “Non vedo chiaro, a Milano non c’è nessuna chiarezza”, poi con ironia aggiunge: “Non ho nessun nome, ho telefonato a degli amici e anche loro non sanno dove sbattere. Soprattutto nel Pd, dove si tirano delle scarpate grevi. Voi avete qualcuno?”. Ma Fo non sembra essere convinto nemmeno della proposta grillina per il capoluogo lombardo: “I Cinque Stelle sono fuori chiave qui a Milano, si sono mossi bene in altre città, a Roma ad esempio, qui non ho visto cose straordinarie e importanti, infatti la ragazza che è stata scelta mi preoccupa molto

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Riforme, ok calendario Senato: prima ddl Boschi poi rinnovo commissioni. Ira delle opposizioni: “E’ voto di scambio”

next
Articolo Successivo

Adele Gambaro, i verdiniani: “Ex M5S con noi in Senato”. Ma lei: “Falso”

next