“Sono molto colpito dalla spregiudicatezza del M5S che per settimane dice non si può votare Barbera, il più renziano dei candidati e oggi acconsente”. Arturo Scotto, così palesa la sua delusione per l’accordo tra il Partito Democratico e il Movimento 5 Stelle per l’elezione dei tre giudici mancanti alla Corte Costituzionale, per la quale oggi si effettuerà il trentacinquesimo scrutinio. Per il capogruppo di Sinistra Italiana a Montecitorio il M5S farebbe “vecchia politica, ‘prima repubblica’, spartizione evidente col Pd e partecipano alla lottizzazione della Corte Costituzionale, noi non ci stiamo”. Renato Brunetta, Capogruppo annuncia che non solo Forza Italia, ma tutto il centrodestra non parteciperà al voto sui giudici della Consulta: “Vedremo come funzionerà ‘il Patto del Nazareno‘ in salsa grillina”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Bianconi: “Boschi? Una somara secchiona, ha il classico ‘culo di pietra’. Renzi? Sembra Mimmo di Carlo Verdone”

next
Articolo Successivo

Consulta, accordo M5S-Pd: Toninelli: “Accuse di FI e SI? Fatte da ubriachi”

next