Mentre negli Stati Uniti continuano le reazioni alla legalizzazione dei matrimoni gay in tutti gli Stati, un video pubblicato su youtube è diventato l’ennesima bandiera dei diritti lgbt. Durante il Comfest, un evento organizzato dalla comunità di Columbus, Ohio, una bambina di nome Zea ha opposto la bandiera arcobaleno a un predicatore cristiano che continuava a intimare ai partecipanti di fermarsi e considerare i pericoli di quella vita. E rivolgendosi alla piccola Zea: “Questo mondo ti porterà all’infarto, ti darà il divorzio, ti porterà dolore“. Ma nessuno sembra dare peso alle sue parole, e al cartello “Gesù vi salva dall’inferno”. E così fa anche Zea, che continua a tenere alta la bandiera dei diritti, tanto che molte persone di avvicinano per darle ‘il cinque’. Più tardi pare che il predicatore sia stato allontanato dal festival dalle forze dell’ordine. Il siparietto è piaciuto così tanto che qualcuno, con il permesso dei genitori di Zea, ha pensato bene di farci una maglietta e di devolvere il ricavato a una associazione no profit per i diritti lgbt

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Fecondazione assistita: nuove linee guida su una legge ‘work in progress’

next
Articolo Successivo

Gay Pride Genova 2015, la transessuale: “Don Gallo sarebbe qui con noi in piazza”

next