Su #terradeifuochi la Regione – a quanto scrive il Mattino – elargisce 4,5 milioni di euro alle Società Sportive per promuovere l’immagine “danneggiata” della Campania.

Per intenderci è la stessa cifra inizialmente stanziata per oltre 50 comuni che due anni fa hanno aderito al famigerato “patto” e del quale, per usare un eufemismo, ancora fatichiamo a vederne i risultati.
Al Calcio Napoli di Aurelio De Laurentiis pare che vada la fetta più grossa: 3,5 milioni di euro necessari evidentemente a pagare i diritti d’immagine dei calciatori che mettono la faccia per risollevare i nostri prodotti.Da cittadini della cosiddetta “terra dei fuochi” dovremmo sentirci profondamente indignati, poiché se le Società Sportive nostrane intendessero davvero rappresentare e riscattare il territorio in cui prosperano, visto il nobile scopo, dovrebbero farlo rigorosamente gratis. Altro che a pagamento.

Con quei soldi ce ne sarebbero di cose da fare. Soprattutto se consideriamo che i #roghitossici continuano come prima e l’emergenza è tutt’altro che risolta. Siamo alle solite. Laddove non arrivano la politica e le istituzioni, entra in campo la fiction. Una bella “pubblicità” e tutto passa. Insomma per chi questi soldi li dà e per quanti li prenderanno, non può che esserci una sola parola: vergogna.

Intanto, la terra dei fuochi continua a bruciare…

Fatto for future - Ricevi tutti i giovedì la rubrica di Mercalli e le iniziative più importanti per il futuro del pianeta.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Amianto Olivetti: chiesto processo per 33 indagati, tra cui De Benedetti e Passera

next
Articolo Successivo

Marlane, tutti assolti gli imputati: non ci fu omicidio colposo e disastro ambientale

next