L’Olanda sale sul terzo gradino del podio, il Brasile resta giù. Nella finalina di Brasilia gli orange stendono con un netto 3-0 i padroni di casa grazie al rigore di Van Persie al 3′, il raddoppio di Blind al 17′ e il sigillo finale di Wijanaldum al 91′. Ammutolito il pubblico dello Stadio Nazionale che dopo la batosta con la Germania sperava in una risposta d’orgoglio dei verdeoro, mentre gli arancioni chiudono per la prima volta nella loro storia un Mondiale da imbattuti.

LE PAGELLE

David Luiz 4,5 -Con Thiago Silva dovrebbe formare la difesa più forte dei Mondiali ma entrambi dimostrano di aver subito un crollo soprattutto mentale dopo il 7-1 subito dalla Germania. Da oratorio il suo rinvio che provoca la rete di Blind

Jo 4,5 – Tra lui e Fred la musica cambia poco o nulla. Praticamente invisibile per tutta la gara, il Brasile deve assolutamente trovare un giocatore in grado di tenere in piedi l’attacco

Oscar 6 – E’ l’unico del Brasile che si salva in una serata davvero negativa. Salta spesso e volentieri il suo marcatore e dal suo destro nascono le azioni più pericolose

Robben 7 – Al fuoriclasse del Bayern manca solo il gol. Guadagna il rigore scappando via (fuori area) a Thiago Silva. Nella ripresa se ne procurerebbe un altro ma l’arbitro algerino Haimoudi non vede

Vlaar 7 – Assieme a De Vrij innalza una diga. Dalle sue parti gli attaccanti del Brasile non passano. La dimostrazione è la disastrosa serata di Jo, assente ingiustificato della gara

IL TABELLINO

BRASILE-OLANDA 0-3
MARCATORI: 3′ Van Persie rig. (O), 17′ Blind (O); 90’+1 Wijnaldum (O).
BRASILE (4-2-3-1): Julio Cesar 5; David Luiz 4,5, Maicon 5,5, Maxwell 5, Thiago Silva 4,5; Luiz Gustavo 5 (46′ Fernandinho 4,5), Oscar 6; Paulinho 4,5 (58′ Hernanes 5,5), Ramires 5 (73′ Hulk 5,5), Willian 5; Jo 4,5. A disp.:  Jefferson, Victor, Dani Alves, Dante, Henrique, Marcelo, Bernard, Fred, Neymar. All.: Scolari 4,5.
OLANDA (5-3-2): Cillessen 6,5 (90′ Vorm sv); Blind 7 (69′ Janmaat 6,5), De Vrij 7, Martins Indi 6,5, Vlaar 7, Clasie 7 (89′ Veltman sv); De Guzman 6, Robben 7, Wijnaldum 6,5; Kuyt 6,5, Van Persie 6,5. A disp.:  Krul, Kongolo, Verhaegh, De Jong, Fer, Depay, Huntelaar, Lens. All.: Van Gaal 7.
ARBITRO: Djamel Haimoudi 4,5.
NOTE: Ammoniti: Fernandinho, Oscar, Thiago Silva (B), De Guzman, Robben (O).
Angoli: 4-1. Rec.:  pt 2′, st 5′.

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Germania – Argentina, Sabella: “La finale? Serve la partita perfetta”

next
Articolo Successivo

Brasile – Olanda, Robben: “L’arbitro? Ha favorito la Selecao”

next