La distanza tra Forza Italia e il Movimento 5 Stelle rimane significativa e Beppe Grillo stacca di quasi 5 punti il partito di Silvio Berlusconi. In testa c’è stabilmente il Partito democratico al 33,1 anche se perde lo 0,7 per cento rispetto alla settimana scorsa. In calo anche la fiducia nel presidente del Consiglio Matteo Renzi che dal 41 per cento perde tre punti. Sono questi i risultati che emergono dal sondaggio Emg per La7, diffuso nel corso dell’edizione delle 20 del tg diretto da Enrico Mentana. Oltre ai tre partiti principali, superano lo sbarramento anche la Lega Nord e Fratelli d’Italia, entrambi in lieve crescita rispetto alle rilevazioni della settimana scorsa, Nuovo Centrodestra arriva al 5 anche se è in lieve calo (0,2).

In crescita di mezzo punto gli astenuti al 34 per cento mentre scendono gli indecisi, per Emg al 18,3. Ecco tutti i risultati del sondaggio (tra parentesi la differenza rispetto alla settimana scorsa):

Pd 33,1 (-0,7)
Movimento 5 Stelle 24,4 (+1)
Forza Italia 19,8 (-0,7)
Lega Nord 4,5 (+0,1)
Nuovo Centrodestra 5,1 (-0,2)
Fratelli d’Italia 4,0 (+0,3)
Lista Tsipras 3,8 (-0,2)
Alde 2,5 (nessuna variazione)

Astenuti 34,1 (+0,5)
Indecisi 18,3 (-1,2)
Scheda bianca 0,9 (-0,1)

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Segreti di Stato, sappiamo già tutto?

next
Articolo Successivo

Una democrazia di nominati. Così le riforme seppelliscono la volontà popolare

next