Gli iscritti al Movimento 5 Stelle hanno scelto il proporzionale. Al referendum online indetto dal leader del M5S Beppe Grillo (votazioni aperte dalle 10 di stamane e chiuse alle 19 di stasera) sul primo quesito della legge elettorale (proporzionale o maggioritario) hanno votato per il proporzionale in 20.450 e per il maggioritario in 12.397. I votanti in tutto sono stati 32.847. Nell’ultima consultazione sul web promossa da Grillo (quella sulla cancellazione del reato di immigrazione clandestina) i voti erano stati 25mila, quasi 0ttomila in meno rispetto ad oggi. La proposta di riforma elettorale del Movimento 5 Stelle sarà pronta entro fine febbraio, ovvero dopo le consultazioni via internet sul blog dell’ex comico

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili

PERCHÉ NO

di Marco Travaglio e Silvia Truzzi 12€ Acquista
Articolo Precedente

Legge elettorale, dal “Salva Lega” alle quote rosa: Italicum bloccato alla Camera

next
Articolo Successivo

Legge elettorale, firma anche l’Ncd. M5s: “Metodo di lavoro indecente”

next