Aveva partorito una bimba, ma nell’ospedale in cui la donna aveva dato alla luce la figlia le hanno dato un maschietto. E’ successo a Galatina, in provincia di Lecce. Se ne sono accorti mamma e papà, appena tornati a casa, durante il cambio del pannolino. Il neonato consegnatogli dall’ospedale non era di sesso femminile, come quello partorito dalla donna, ma maschio. Così la coppia di Monteroni, comune a pochi chilometri dal capoluogo salentino, è tornata all’ospedale ‘Santa Caterina Novella‘ di Galatina e ha potuto riabbracciare la propria figlia, riconsegnando il piccolo alla sua vera mamma che era ancora ricoverata. La vicenda, risalente agli inizi di dicembre, viene raccontata oggi dal Nuovo Quotidiano di Puglia di Lecce. La coppia, racconta ancora il quotidiano, ha chiesto “50 mila euro di danni”, anche perchè, come si riferisce nell’articolo, il trauma subito “ha avuto come conseguenza immediata per la mamma la perdita delle capacità di allattare”. La neonata era stata affidata erroneamente alla madre del piccolo.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

L’Aquila, leader commercianti minaccia di darsi fuoco in Bankitalia. Poi rinuncia

next
Articolo Successivo

La lettera dell’imprenditore arrestato: “La ‘ndrangheta come scelta di vita”

next