La prestigiosa sala nel centro di Roma è occupata da quasi due anni e mezzo, eppure continua a suscitare appassionate prese di posizione sia fra i detrattori che in mezzo ai sostenitori. L’ultima tappa di quell’esperienza è la nascita della Fondazione Teatro Valle Bene comune, un progetto al quale hanno lavorato giuristi del calibro di Stefano Rodotà e Ugo Mattei, che vuole consegnare alla struttura un nuovo status giuridico superando il concetto classico di occupazione. Ciò non toglie che alcuni commentatori continuino a considerare il Valle un “centro sociale mascherato” che per giunta con la sua programmazione “altera le regole del mercato teatrale”. Lorenzo Galeazzi ne parlerà con i protagonisti, Ilenia Caleo del Valle e il giurista Ugo Mattei e con i critici come Carlo Antini, giornalista del Tempo e Gabriele Lavia, direttore del Teatro Stabile di Roma. Per intervenire via twitter gli hashtag sono #FattoTv #benicomuni #valle occupato
SEGUI LA DIRETTA

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Teatro Valle occupato, Flavia Barca: “Comune Roma non chiederà lo sgombero”

prev
Articolo Successivo

Classifica Forbes, Putin sorpassa Obama e diventa l’uomo più potente del mondo

next