“Il Movimento cinque stelle deve andare verso una trasformazione o non vedo via d’uscita”. Non è una critica, ma l’augurio che Dario Fo rivolge al movimento di Beppe Grillo, in quello che il premio Nobel definisce un “momento difficile”. A Milano, nel corso della presentazione del libro scritto con la giornalista Giuseppina Manin, ‘Un clown vi seppellirà‘, Fo difende i cinquestelle di fronte al compito che li aspetta: “Stanno facendo un miracolo, e non hanno esempi ai quali ispirarsi”. Tuona poi contro la stampa che li attacca in tutti i modi, e soprattutto contro la vecchia politica: “Di fronte ai loro disastri elettorali non sanno far altro che consolarsi con quello che chiamano “il flop di Grillo”. E’ nel comico genovese che Fo confida: “Ha l’intelligenza per guidare il movimento verso il cambiamento di cui ora hanno bisogno”. Per Fo c’è bisogno di “struttura portante, perché i giovani del movimento possano studiare, imparare a preparare programmi, non solo a parlare”. E sulla volontà sempre espressa da Grillo di non voler trasformare il movimento in un partito, replica: “Sono dettagli, non attacchiamoci alle forme. Hanno già dimostrato di saper cambiare. Si può cambiare tutto” di Franz Baraggino

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Immigrazione, bozza ddl semplificazioni: “Cittadinanza più facile a nati in Italia”

next
Articolo Successivo

Movimento 5 Stelle: il delirio di Grillo

next