Fioccano le scommesse su chi sarà il nuovo Papa, ma anche sulla data in cui terminerà il conclave e sul nome che sceglierà il Pontefice. In base alle quote dei bookmaker esteri, informa l’agenzia di scommesse Agicos, al primo posto resta l’arcivescovo italiano Scola, a 3,00, seguito in graduatoria dal cardinale ghanese Peter Turkson a 5,00 e dal cardinale italiano Tarcisio Bertone a 6,00. Mentre, per quanto riguarda il nome del nuovo capo della Chiesa, si punta su Pietro o Leone, ma in quota ci sono anche Giovanni Paolo e Benedetto.

Il bookmaker irlandese Paddy Power ha poi aperto una serie di scommesse anche sulla durata del conclave. Si prevede un conclave particolarmente breve, l’elezione entro il primo o il secondo giorno sono ipotesi date entrambe a 2,75, mentre è a 5,00 la possibilità che si vada oltre il quarto giorno. Il Potefice avrà probabilmente un’età compresa tra i 71 e i 75 anni (2,87), ma sono anche alte le chance per un Papa giovane (al di sotto dei 65), ipotesi data a 3,62. Un Pontefice ultra 75enne pagherebbe invece 5 volte la posta.

Per quanto riguarda la nazionalità, l’Italia è in testa a 1,80, seguita dall’Africa e da Centro e Sud America (4,00). Mentre gli Stati Uniti sono a 11,00. Infine si gioca anche sull’ipotesi che il prossimo Papa segua l’esempio di Benedetto XVI, e decida prima o poi di rassegnare le dimissioni. Un’eventualità tutt’altro che remota, a quota 3,50. Una cosa, per ora, è certa. L’elezione del nuovo Papa arricchirà sicuramente i bookmaker di tutto il mondo. William Hill, la maggiore società specializzata inglese, ha raccolto scommesse sull’elezione in 50 Paesi e stima un volume di gioco superiore al mezzo milione di sterline (circa 600mila euro).

 

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Conclave 2013, il toto Papa: in pole il ciellino Scola e il brasiliano Scherer

next
Articolo Successivo

Conclave, sfida wojtyliani-ratzingeriani. Dziwisz-Ruini contro Scola-Schönborn

next