Ora è necessario “alzare delle difese pazzesche” per difendere il Movimento 5 Stelle, poi Beppe Grillo, dopo le elezioni, potrebbe tornare al teatro e alla sua vita da comico. Il leader 5 Stelle parla, in un video amatoriale ripreso a Udine e messo on line da ByoBlu su Youtube, a un gruppo di persone come ci siano persone che vogliono infiltrarsi nel movimento e anche sabotarlo con “finti banchetti senza certificatori per poi mettere le firme e chiamare i carabinieri”. Insomma un movimento sotto attacco “con gente che va in televisione senza essere del movimento” e che parla senza titolo. Grillo avverte chi lo ascolta che si vedrà un po’ di tutto fino alle elezioni: “Vedrete qualsiasi cosa, non so dove andranno a parare”.

 A chi gli chiede delle primarie on line, la Parlamentarie tanto contestate, risponde che ha votato solo chi era iscritto fino al settembre 2012. Ecco spiegato perché i voti erano pochi, e poi sui candidabili dice: “Sono quelli che già un poco conosciamo … Quelli che si sono spesi per il movimento, abbiamo preso quelli lì. Massima trasparenza. Chi vuole sapere ha la password, uno fuori non può farlo… Abbiamo fatto un miracolo con gli hacker che ci hanno buttato su e giù…”  spiega anche per le Parlamentarie è stato “primo esperimento al mondo” e tutto è stato fatto “molto velocemente e senza soldi”.

“Io sono una persona perbene… se tu sospetti allora non stai con o ti fidi o non ti fidi” dice Grillo per spiegare l’amarezza contro i fuoriusciti contro cui si è “arrabbiato”. Il comico genovese mette sul piatto però il suo impegno: “I miei soldi.. i miei sacrifici.. il mio tempo” e difende anche Gianroberto Casaleggio: “E’ un manager, a volte è brusco. Lui è più diretto di me. La sua onestà intellettuale non l’ho mai messa in discussione”. E poi parlando per il futuro dice esplicitamente che dopo che il Movimento entrerà in Parlamento lui tornerà al teatro: “Io per una battuta mi faccio ammazzare… Mi rovino, mi rovinerò subito – risponde a chi gli chiede di essere prudente – dopo (le elezioni, ndr) io riprendo a fare il teatro.. magari faccio qualcosa di diverso”. Grillo sostiene la necessità della serietà e di stare sempre attento a ciò che dice ricordando anche la polemica sulle dichiarazione sull’Hiv riprese da uno spettacolo: “Se faccio ironia o sarcasmo o paradosso” qualcuno fraintende; “Devo essere serio preciso … se non viene interpretata in altra maniera…”. La notizia del possibile ritiro post elezioni però in serata è stata smentita da Grillo stesso via web:“Leggo che mi ritirerò, ma non è vero. Ci speravate eh? Mi ritirerò solo quando tutti gli altri saranno andati via. Tutti!” scrive su Twitter. 

 

 

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Elezioni 2013, Berlusconi “a Cinque Stelle”: “Basta soldi ai partiti e seggi dimezzati”

next
Articolo Successivo

Maroni: “Mai con Berlusconi. Anzi sì”. L’eterna telenovela di Lega e Pdl

next