“Potrebbe essere l’ultimo anno da conduttore e dedicarmi ad altri progetti più complicati”. L’annuncio è spiazzante. Servizio Pubblico è ai nastri di partenza eppure Michele Santoro già pensa a come innovare con i suoi prossimi lavori. Magari dietro le telecamere. Intanto è certo che il giornalista, che negli ultimi 25 anni ha rivoluzionato la tv italiana e il linguaggio televisivo, promette di stupire anche in questa stagione. La prima data è quella del 25 ottobre, ogni giovedì alle 21,05 su La7, con una puntata dal titolo: “Ladri di Stato”.

Titolo provocatorio, come sanno essere solo certe sfide di Santoro e della squadra che lo affianca. Colonne come: Marco Travaglio, Vauro, la squadra di inviati e quella degli autori che lo sostengono.

Una nuova, ennesima, stagione che parte dalla sfida appena vinta con la creazione di una multipiattaforma indipendente che, oltre alla tv, ha trovato nella rete un veicolo eccezionale per diffondere l’informazione tv.  Grazie alla fondazione della Zerostudio’s, di cui Il Fatto Quotidiano editoriale spa, è parte integrante. E proprio sul sito de Il Fatto (www.ilfattoquotidiano.it) sarà possibile seguire ogni giovedì sera, in diretta streaming, le puntate di Servizio Pubblico. 

 

 

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Norma “anti Gabanelli”, appello di Articolo 21: oltre 5mila firme in 24 ore

next
Articolo Successivo

Mediaset e Rai: rivoluzione pubblicitaria

next